Navigazione veloce

Anno Internazionale della Luce – nella scuola del colore!

agg. 26.2.2015

Da un po’ di tempo, alcuni organismi mondiali dedicano ogni anno ad un differente tema, da studiare e ricordare in tutti i paesi. Noi, tra gli altri, abbiamo trovato molto interessanti  il 2009 dedicato alle fibre naturali e il 2011 dedicato alla chimica, senza dimenticare che il 2014 è stato dedicato alla cristallografia (tessitori e disegnatori per stampa, in fondo, con la cristallografia hanno molto in comune!).

Quest’anno l’attenzione internazionale è sulla luce, con le manifestazioni inaugurali che proprio in questi giorni si susseguono internazionalmente. L’immagine ricorrente è quella dei tre colori primari, rosso, verde e blu, che danno origine al bianco e a tutti gli altri colori.

B7z3K7uCIAEfe_o

Molti hanno osservato che sia i premi Nobel 2014 per la chimica sia quelli per la fisica, di cui abbiamo parlato a suo tempo, sembrano essere preparatori proprio a queso tema.

Nel giorno dell’inaugurazione è uscito questo articolo che si richiama proprio alla straordinaria innovazione portata dei LED di ultima generazione, in tutto ciò che oggi riguarda la tecnologia dell’illuminazione e del colore.

S vogliamo rinfrescare anche l’inglese, tempo fa era apparso questo breve filmato di Philip Ball, uno dei più brillanti divulgatori scientifici, in cui ricorda brevenmente come sia andata quando Newton inventò la filastrocca dei “sette colori del’arcobaleno” e perchè li chiamo’ proprio così

……………………………………………………………………….. lavori in corso…

Il Setificio è da sempre una delle pochissime istituzioni italiane, tra scuola ed università, in cui si insegnino e si applichino la scienza e la tecnologia del colore.
Ricordo come ci affascinavano, come ci sembravano freschi e nuovi i collegamenti a luce e colore che ci venivano dalle lezioni di fisica, elettrotecnica e chimica tintoria, e dopo quarant’anni credo lo siano sempre più.
Se al momento il “Laboratorio del Colore“, dove raccogliere le nostre principali apparecchiature per misurazioni ed osservazioni, è ancora materialmente allo studio, penso che la nostra scuola potrebbe comunque partecipare con progetti ed idee originali a questa iniziativa mondiale.

Del resto non è la prima volta che dico che Como, nel cui paesaggio dominano tante tonalità di grigio, dovrebbe essere la città del colore.
Chi vuole suggerire?

(articolo letto 633 volte)

  • Condividi questo post su Facebook

Lascia un commento

Devi fare il log in per inserire un commento.