Navigazione veloce

Ines Figini un incontro una storia da non dimenticare

“Tanto tu torni sempre, Ines Figini, la vita oltre il lager” Melampo Editore2013

” a chi riesce a perdonare”

“Alla sera arrivo a Pescantina, dove c’è il centro di accoglienza dei reduci.Vengo ospitata dalle volontarie della Pontificia Operra di Assistenza. Dopo tanto tempo ricevo un piatto di Pastina. Non guardo neppure chi me lo dà: vedo solo le sue mani. Ma a emozionarmi fino alle lacrime sono due “rosette” di pane bianco. Per prima cosa le annuso. Che profumo di grano, il pane della mia Italia! è tanto che non lo sento … Mi ricorda il pane di Como, quello che faceva papà. Accarezzo con le mani quelle “rosette” come se fossero oro. Ma resisto alla tentazione di mangiarle: le porto con me, convinta che il pane sia ancora razionato. …

Como 11 marzo con i miei splendidi ragazzi della “terribile 5G1” dell’ISIS P.Carcano 

scarica PDF 2019_Tanto tu torni sempre

(articolo letto 34 volte)

  • Condividi questo post su Facebook

Lascia un commento

Devi fare il log in per inserire un commento.