Navigazione veloce
Chimica, Materiali e Biotecnologie

Chimica, Materiali e Biotecnologie

Vai al quadro orario

Nel nostro Istituto, il corso di Chimica, Materiali e Biotecnologie ha un biennio comune, alla fine del quale l’alunno sceglie se frequentare il triennio di Chimica e Materiali o di Biotecnologie ambientali.

Profilo

Il Perito in Chimica, Materiali e Biotecnologie:

  • ha competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi chimico-biologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali, negli ambiti chimico, merceologico, biologico, tintorio, conciario, cartario, materie plastiche, metallurgico, minerario, ambientale, biotecnologico e microbiologico, nelle analisi chimicobiologiche e ambientali, relative al controllo e monitoraggio dell’ambiente;
  • nei contesti produttivi d’interesse, esprime le proprie competenze nella gestione e nel controllo dei processi, nella gestione e manutenzione di impianti chimici, tecnologici e biotecnologici, partecipando alla risoluzione delle problematiche relative agli stessi; ha competenze per l’analisi e il controllo dei reflui, nel rispetto delle normative per la tutela ambientale;
  • integra competenze di chimica, di biologia e microbiologia, di impianti e di processi chimici e biotecnologici, di organizzazione e automazione industriale, per contribuire all’innovazione dei processi e delle relative procedure di gestione e di controllo, per il sistematico adeguamento tecnologico e organizzativo delle imprese;
  • ha conoscenze specifiche in merito alla gestione della sicurezza degli ambienti di lavoro, del miglioramento della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi;
  • ha competenze per la pianificazione, gestione e controllo delle attività di laboratorio di analisi e, nello sviluppo del processo e del prodotto, è in grado di verificare la corrispondenza del prodotto alle specifiche dichiarate, applicando le procedure e i protocolli dell’area di competenza; controllarne il ciclo di produzione utilizzando software dedicati sia alle tecniche di analisi di laboratorio sia al controllo e gestione degli impianti; esprime le proprie competenze nella pianificazione delle attività aziendali, relaziona e documenta le attività svolte;
  • conosce ed utilizza strumenti di comunicazione efficace e team working per operare in contesti organizzati.

1) Quali dovrebbero essere le caratteristiche degli studenti che decidono di iscriversi al Vostro Istituto?

Interessi

  • a come è costituita la materia
  • alle applicazioni possibili ai nuovi materiali
  • alle Biotecnologie ambientali

Attitudini

  • attitudine all’ambito scientifico sperimentalettitudine al lavoro di equipe
  • attitudine a instaurare relazioni positive

Caratteristiche

  • curioso, preciso, intuitivo, aperto

2) Quali sono le Figure Professionali a cui prepara il vostro Istituto e quali sono gli sbocchi occupazionali?

“CHIMICA E MATERIALI”

Il perito chimico di questo indirizzo ha competenze specifiche nel campo dei materiali:colori e coloranti, vernici, materie plastiche, semiconduttori e nuovi materiali.

Nei contesti produttivi esprime le proprie competenze nella gestione e nel controllo dei processi, ed è in grado di gestire le attività di un laboratorio di analisi

“BIOTECNOLOGIE AMBIENTALI”

Il perito chimico di questo indirizzo ha competenze specifiche per l’analisi e il controllo dei reflui, nel rispetto delle normative per la tutela dell’ambiente. E’ in grado di gestire e controllare impianti chimici tecnologici e biotecnologici e di pianificare le attività di un laboratorio di analisi.

Per quanto riguarda gli sbocchi professionali, i corsi forniscono un diploma immediatamente spendibile nel mondo del lavoro.

3)A chi consiglierebbe il Vostro percorso formativo?

  • agli studenti che vogliono solide basi culturali
  • agli studenti che vogliono acquisire un diploma spendibile in campo professionale a livello tecnico
  • agli studenti che prevedono di proseguire la loro formazione a livello di post-diploma, università