Istituto Statale di Istruzione Superiore Paolo Carcano

Navigazione veloce.
menu principale | colonna di navigazione di sinistra | contenuto principale | colonna di navigazione di destra | piè di pagina

menu principale

colonna sinistra

contenuto principale

La Chimica è di Moda

I docenti che inseriscono contenuti possono far riferimento alle istruzioni di base, in formato .pdf (114 kb), riferite ai blog didattici.

congresso DD-SCI di Napoli - parte 5

l'ultima mattinata del congresso si è aperta con l'Assemblea nazionale della divisione didattica della società chimica italiana.

Al termine del dibattito ricomincerà la diretta.

.............

la seduta pubblica, ci partecipa anche un gruppo di studenti della Nunziatella, la storia scuola militare che è una caratteristica di Napoli, si apre con un resoconto sui giochi ella chimica. ci si è confrontati si senso didattico di una competizione, che non tutti trovano corrispondente al senso di una scuola; eppure la maggior parte concorda sul ruolo positivo, stimolante, che invita a crescere in un convinto che ? giudizio nell'impostazione ma proprio perché la chimica è qualcosa che va presso molto sul serio.
anche per il ruolo sociale, civile della formazione in chimica. pensiamo anche soltanto si messaggi falsi e fuorvianti che vengono trasmesse dalle pubblicità che insistono sul ruolo negativo cosa chimica.

le docenti che si alternano al tavolo, ......., mostrano tra l'altro come i giochi offrano una rarissima occasione per confrontarsi, in modo continuo e conviviale, tra le

congresso DD-SCI di Napoli - parte 4

lavori in corso...........

..... con le cautele indicate nel primo intervento (si tratta di un materiale in diretta, che sarà rivisto con calma al termine del congresso, e che soprattutto raccoglie i miei appunti soggettivi a caldo che non coinvolgono il mio ruolo nel comitato scientifico e nel direttivo DD-SCI) eccoci già arrivati alla quarta sessione!

per prima cosa, la sessione poster. i poster non sono moltissimi, ma sicuramente interessanti ed alcuni anche di sosta qualità. ma c'è in ballo un concorso, e quindi al momento non aggiungo altro.

fuori programma, una giovane partecipante, Nadia Di Carluccio, viene inviata a portare la sua testimonianza di neolaureata in farmacia. ricorda le difficoltà nel percorso locale, dove la chimica le sembrava troppo astratta e libresca, e come in realtà poi le sia piaciuta una volta incontratala "sul serio" all'Università. grazie, Nadia!

il pomeriggio è infatti dedicato a come insegnare alle matricole.

la prima comunicazione è condivisa tra Marilena Carnasciali e Laura Ricco , che ha recentemente concluso il proprio tirocinio presso un liceo genovese.

congresso DD-SCI di Napoli - parte 3

lavori in corso...........

..... con le cautele indicate nel primo intervento (si tratta di un materiale in diretta, che sarà rivisto con calma al termine del congresso, e che soprattutto raccoglie i miei appunti soggettivi a caldo che non coinvolgono il mio ruolo nel comitato scientifico e nel direttivo DD-SCI) in una Napoli allagata dalla pioggia iniziamo la terza sessione.

ospite d'eccezione, Luigi Nicolais, presidente del CNR, chimico. En passant, quest'anno il Consiglio Nazionale delle Ricerche festeggia i 90 anni.

la chimica svolge un ruolo centrale nell'innovazione e nel progresso del paese. siano in un periodo di cambiamenti continui in ogni settore della nostra attività.

anche il modo di insegnare oggi USa gli strumenti informatici, e questo ci porta non più a dare informazioni, che sono immediatamente accessibili a tutti, ma semmai a filtrare l'eccesso di informazioni.
anche il rapporti tra grande e piccola impresa è radicalmente cambiato. tutti gli attori dell'innovazione devono interagire diversamente. vale per l'innovazione differenziale in cui si migliora qualcosa di esistente e a maggior ragione per quella

la metafora che Usa è quella della volpe, che se si trova ad essere in vantaggio rispetto a cani e cacciatori non può certo dirsi soddisfatta per il fatto d'essere prima!

in altri passi non solo l investimento sulla ricerca è ben superiore al nostro, ma si insegna ai ragazzi ed alle ragazze a pensarsi come ricercatori fin dalla scuola primaria. un bambino che pensa alla chimica cosa vede, l'inquinamento di decenni fa o i più recenti esempi di alta tecnologia?

l'impegno eè imparare a fare sistema, senza decentrare le attività in tanti duplicati che non riescono ad avere mass critica.
la scuola, l'Università non possono più essere laboratori decentrati dell'azienda, che forniscono informazioni da usare con uno sfasamento di qualche anno: debbono lavorare strettamente connesse per risultati in tempo reale.

congresso DD-SCI di Napoli - parte 2

con le cautele indicate nel primo intervento (si tratta di un materiale in diretta, che sarà rivisto con calma al termine del congresso, e che soprattutto raccoglie i miei appunti soggettivi a caldo che non coinvolgono il mio ruolo nel comitato scientifico e nel direttivo DD-SCI) passo alla seconda sessione.

Il pomeriggio si apre con un flash-mob: le austere e un po' canute fila dei congressisti vengono arricchire da una ventina di ragazzi della seconda media "Musto", intervenuti con la loro insegnante. Evviva!

alla presidenza, Elena Ghibaudi e Antonella Andracchio.

Il congresso di didattica chimica di Napoli

.......... lavori in corso!!!..............

11 al 13 ottobre 2013 di svolge a Napoli il XVIII Congresso nazionale di didattica chimica della Società Chimica Italiana. compatibilmente con i collegamenti di rete, Cerco di darne un resoconto quasi in diretta... o almeno ci provo, s'intende che i punti che emergono sono del tutto osservazioni personali e in nessun modo coinvolgono il mio ruolo nel comitati scientifico del congresso (anzi, i singoli relatori possono fornirmi ogni possibile indicazione per evitare che l'esposizione sia incompleta o distorta).

il resoconto "autentico" si potrà avere dai testi e dalla registrazione degli interventi.

il congresso si apre con i saluti delle autorità accademiche della Campania e della antichissima università Federico II, che ci ospita presso il dipartimento di Farmacia. Presiede Silvana Saiello in qualità di presidente della Divisione Didattica.

Il primo intervento è di Ugo Cosentino, responsabile del Piano Lauree Scientifiche. Alcuni di noi li hanno già incontrato in alcune delle manifestazioni presso Federchimica ed Assolombarda.
Ricorda il crollo nelle immatricolazioni universitarie che c'era stato negli anni 90 e che ha portato alla nascita del piano. esso si rivolge agli studenti dei trienni finali delle scuole superiori per orientarli verso le facoltà scientifiche "hard": fisica, matematica/statistica, chimica, scienza dei materiali.
Segnala che, per quando sia azzardato fare una correlazione, da quando esiste PLS , c'è stata una nuova importante crescita, sopratutto a chimica ed a scienza dei materiali (corsi di laurea che vengono non a caso appaiati).

Prima del coffee break, Gandolfi porta anche il saluto della Associazione Italiana di Fisica.

Dopo è il turno di Eleonora Aquilini, con un appassionato intervento in cui esamina il rapporto tra la didattica e la riforma della scuola.

Seppie in discoteca e chimica mimetica?

Visto che la calura ci lascia un po' di tregua e anche il tempo di leggere qualcosa di rilassante, una paginetta veloce veloce che dovrebbe interessare i nostri esperti di chimica, moda e - penso - anche grafica.

Da un po' siamo martellati dall'ennesima pubblicità pinguin/telefoninistica, dove si vedono dei ballerini in discoteca con il corpo luminescente. I disegni corporei hanno un aspetto tribale, simile a pitture di guerra o iniziatiche; solo che le immagini si vedono solo al buio, sotto le lampade a luce nera (tra cui le più comuni lampade di Wood). Il fenomeno fisico-chimco che entra in gioco è quello della fluorescenza (che molti confondono con la fosforescenza), dato da certe sostanze "coloranti" che assorbono energia non nel visibile, come i coloranti ordinari, ma nell'ultravioletto - zona che noi non possiamo percepire con i nostri occhi, anche se in estate spesso ne subiamo i danni per una sovraesposizione (e vai di protezione 50!!), per poi riemetterla come luce visibile.

Lampi d'estate e fili colorati

selezione della 5C2 con preside Peverelli, vicepreside Grilli e prof Palazzi

Siamo arrivati in fondo all'anno scolastico, ed un paio di classi hanno scelto di festeggiarlo con le macchie di colore di magliette di cotone in stile flower-power.

Ha cominciato la 3M1, che ha voluto mettere alla prova le proprie non-più-acerbe conoscenze di chimica e di tecnica della nobilitazione, per tingere con il sistema che viene popolarmente detto tie-dye, su cui in rete (o negli armadi di genitori e zii...) trovate moltissimi esempi; con loro, abbiamo fatto un ripasso sulla preparazione delle soluzioni di coloranti con cui trattare le nostre magliette di cotone bianco, ed una anticipazione sui lavori stimolanti che ci aspettano per i prossimi due anni.

Tessile da realizzare: tecnico e funzionalizzato. Il convegno di Dalmine (integrazione ed aggiornamento 31.7.13)

AICTC, la ben nota associazione che riunisce gli esperti di chimica e tecnologia che ruotano intorno al mondo del tessile, ha tenuto il 31 maggio 2013 un nuovo convegno, presso la sede di Dalmine dell'Università di Bergamo.

Come era già successo in precedenza, il Setificio ha accolto con piacere l'invito a partecipare. Non è stato possibile trasferirci in massa, al contrario dell'appuntamento di Como lo scorso settembre, dove la trasferta era stata (letteralmente) una passeggiata, anche perchè la data era paurosamente a ridosso della fine d'anno scolastico. Ma comunque la nostra delegazione è stata cospicua ed interessata: tre docenti (Guarino, Gumiero e Palazzi) e undici studenti dei corsi diurni e serali: Andreas, Camilla, Alessandro e Andrea delle 5^ chimico tintore, Francesco e Denise per 5^ e 4^ tessitura vecchio ordinamento, Annamaria ed Elena per la nuova 3^ moda, Elvira, Sonia ed Eleonora per 5^ tessitura serale.

Anche stavolta abbiamo tenuto una cronaca della giornata, che per problemi tecnici non siamo riusciti a trasmettere integralmente in diretta, e del resto stavolta c'era a disposizione lo streaming audio e video, di cui hanno approfittato alcuni nostri amici rimasti a Como.

Da "2011 Anno della Chimica" a "La chimica è di moda!"

Questa sezione del blog è stata introdotta in occasione dell'Anno della Chimica, che il mondo ha celebrato nel 2011.

La maggior parte dei post sono riferiti a tale periodo; poi, per una serie di ragioni puramente pratiche, anche molti di quelli relativi al nostro progetto d'istituto "La chimica è di moda!" sono stati inseriti direttamente in "Blogchimica".

Dal momento che questa pagina è invece espressamente dedicata ai contenuti di interesse culturale più ampi legati alla chimica, ed in particolare a quelli connessi alle fibre ed al tessile, ora che sono stati risolti alcuni problemi tecnici ricominceremo a tenere una distinzione tra i due, eventualmente inserendo link incrociati.

La pagina sulla conferenza Ink Jet di Sant'Abbondio, settembre 2012, che si avvia verso le 2000 (...DUEMILA!) letture, è nata qui già all'origine, e presto vi si affiancherà quella sui tessili tecnici, BG 31.5.13

CONVEGNO NAZIONALE SU STAMPA INK JET TESSILE - COMO 28.9.2012 (ed. 2.1.1)

Introduzione - La manifestazione Stampa tessile digitale: tecnologie a confronto, organizzata da AICTC in collaborazione con l'Università dell'Insubria, si è svolta presso il Chiostro di S. Abbondio. La presentazione si può trovare a questo link. Il Setificio è stato presente con sei classi (chimici tintori, disegnatori di tessuti, tessitori) ed otto docenti, per l'intera giornata del convegno, che per noi ha rappresentato una occasione rara per l'integrazione tra l'insegnamento e lo stato dell'arte di una tecnologia ancora innovativa. Ne ringraziamo vivamente gli organizzatori.

Questa pagina, a scopo didattico, è stata caricata sul blog in tempo reale, raccogliendo le informazioni più essenziali portate dai relatori direttamente nel corso delle rispettive esposizioni.

È divisa secondo i temi:
1 - Introduzione generale
2 - Gli inchiostri e la preparazione per la stampa digitale
3 - Macchine e tecnologie per la stampa digitale
4 - Tavola rotonda.

Concorso su Alessandro Volta (ricchi premi!)

- Il 2011 è finito, la chimica è sempre di moda! -

Vi segnalo il concorso

“RISCOPRI ALESSANDRO VOLT@”

che il Centro Volta e UnInsubria bandiscono per promuovere il nostro grande scienziato (che resta sempre meditabondo nell'atrio controllando chi scende al bar) e il sito www.alessandrovolta.it.

 

Penso che a giovanotti/e che studiano fisica, elettrochimica, chimica dei gas, eccetera eccetera la cosa possa interessare.

Il volantino è in allegato.

Presantazione il 15 marzo SCADENZA PER LE ISCRIZIONI IL 30 APRILE

 

Microlab: anche nel 2012 la chimica è a colori - bis!

tintura fatta con il condimento dell'insalata mista

- Il 2011 è finito, la chimica è sempre di moda! -

µLab di chimica: anche quest'ano la chimica è a colori!

Anche quest'anno sono in pieno svolgimento i MicroLab per l'orientamento scolastico. Alla prima sessione di "I Colori della Chimica" di questa stagione hanno partecipato 10 ragazzi/e delle scuole della nostra provincia. Accompagnati da una squadra di volonterosi di quarta, terza e soprattutto - fantastico! - di seconda, hanno vissuto lo schema ormai collaudato della doppia indagine alla ricerca di quanto sia colorata la chimica: ogni studente o coppia di studenti ha scelto, alla cieca, il percorso in cui farsi accompagnare per la prima ora; dopo un breve confronto, nuova scelta e nuovo percorso per la seconda ora.

I temi da investigare, muovendosi nel nostro gigantesco laboratorio di chimica tintoriale, sono stati:

1) L'indaco... ma che colore è?

Con l'ausilio di qualche reagente dal nome strano e un po' maleodorante, abbiamo conosciuto la tecnica con cui a fine Ottocento venivano prodotti i primi tessuti "moderni" per jeans... e, sorpresa, la si usa ancora oggi!

2) Fiammeggianti teorie e fuochi d'artificio

Qualche anno ancora prima, alcuni professori tedeschi avevano scoperto che studiando con cura la luce di una fiamma contenente alcune sostanze era possibile scoprire nuovi elementi chimici. La stessa cosa era stata inventata secoli prima ma per produrre fuochi artificiali!

3) Quel liquido colorato nasconde qualcosa

Il Setificio porta la chimica a Milano... anche quest'anno

assolom.jpg

Ed eccoci! l'appuntamento annuale con la giornata di Milano è arrivato.

Martedì 13.12 la nostra squadra (Martina, Giorgia, Giulia, Camilla, Maurizio, Franco, Simone, Luca, Andrea, Laura, Juliana e Sergio) sarà nel prestigioso salone di Assolombarda, invitata da Federchimica  a mostrare ancora una volta che "la chimica c'è anche nel bere un bicchier d'acqua". Tutto esaurito, non c'è nemmeno da dirlo, speriamo di avere qualche foto da mostrare (paradossalmente, nonostante tutta la tecnologia in gioco - e un paio di famigerati fotoamatori sul palco - sono proprio le foto che regolarmente ci mancano!).

Quest'anno abbiamo avuto l'opportunità di anticipare la cosa per il pubblico comasco, ed è un bel modo di onorare l'Anno della Chimica... ed anche il nostro "Bicchiere" che festeggia il suo decennale. Due repliche le abbiamo tenute a scuola in occasione del primo Open Day, due sono in programma per il secondo, e poi... si vedrà.

.............................A proposito, visto che poi magari certe cose sfuggono: oltre che di un onore e di un piacere, si tratta comunque di un impegno per la scuola nel suo insieme, che per noi cade proprio nel momento dello scrutinio trimestrale. Oltre ai ragazzi è giusto ringraziare non solo la Dirigente scolastica per attenzione e disponibilità, ma anche i rispettivi insegnanti che devono tener conto di avere un giorno di assenza fisica - ma anche qualche momento di assenza mentale - di chi si prepara per questa occasione.

 

 

 

Non è l'inizio della fine ma l'inizio dell'inizio

L'anno della chimica si avvia al mese conclusivo, per il quale si preparano fuochi d'artificio.

Fra l'altro, NOI del "Bicchier d'acqua" siamo attesi a Milano per il 13.12, salone di Assolombarda, perchè il nostro spettacolo è stato richiesto per il decimo anno consecutivo come mezzo per far interessare i ragazzi alla chimica. Anche stavolta il tutto esaurito dalle scuole di Milano e di tutta la Lombardia. Per fortuna, quest'anno è stato possibile anticiparlo a Como con una parallela edizione tutta dedicata alle nostre scuole, il 19 ottobre.

Forza gente che l'emozione è tanta!

Intanto, come all'inizio dell'anno c'erano state cerimonie di inaugurazione protratte per almeno un paio di mesi, le cerimonie conclusive sono iniziate con forte anticipo: qui ne vedete una molto interessante anche per i contenuti espressi, circa la speranza che sia finalmente iniziata una nuova stagione per l'apprezzamento della chimica da parte del pubblico, dopo tanti raintendimenti e mistificazioni.

Flerovio, livermorio e gli studenti che scrivono di chimica

Una delle prime versioni di Mendeleev della sua tavola periodica

Tempo fa ci eravamo confrontati con l'ufficializzazione della scoperta di due nuovi elementi. Oggi sono ufficiali le proposte per i due nomi: Flerovio e Livermorio. Ecco le ultime notizie. Le vedo grazie ad un tweet del prof. Eric Scerri.

A parte tutto il resto, basterebbe la storia dei NOMI degli elementi per scatenare na nostra fantasia e spingerci a capire genio, errori, scoperte, fesserie degli ultimi secoli della scienza.

Ricordo a boyz&girlz che ci sono diverse riviste scritte da studenti e destinate agli studenti che aspettano i nostri articoli, ed una è dedicata proprio alla storia della chimica: penso ovviamente in primis agli studenti del Chimico, ma anche quelli del Liceo potrebbero sentirsi stimolati ad intervenire. Ci proviamo, a buttarci?

Noto fra l'altro che il proposto simbolo Fl per Flerovio è stato considerato equivoco da qualcuno perchè potrebbe essere confuso con "Fluoruro" (io direi: con "Fluoro"!). Mi dite almeno cinque buoni motivi per cui la preoccuipazione non esiste?

 


colonna destra
ISIS Paolo Carcano - via Castelnuovo, 5 - 22100 Como
tel: 031 271 416 - fax: 031 303 257 - e-mail: info@setificio.com - p.e.c.: isispcarcano@certificazioneposta.it
C.M. COIS00700E     C.F. 800 198 601 31
[Creative Commons License]
I contenuti di questo sito, salvo diversa indicazione, sono rilasciati sotto una licenza Creative Commons License.
Tutti i marchi sono di proprietà dei rispettivi proprietari.