Navigazione veloce
Storia della scuola

Storia della scuola

 

La sede della scuola ai suoi esordi

La sede della scuola ai suoi esordi

 

L’ISIS di Setificio “Paolo Carcano” nasce a Como come scuola per maestranze nel 1869.

Nel 1903 diviene Istituto Nazionale di Stato per interessamento del senatore comasco Paolo Carcano, a cui l’istituto sarà intitolato negli anni successivi; nel 1963 diventa Istituto Tecnico industriale con tre indirizzi: chimico tintorio, disegno tessile, tessitura.

Nel 1975 l’Istituto si trasferisce nella nuova sede – quella attuale – al centro del polo tecnologico tessile. L’I.S.I.S. offre oggi due percorsi formativi distinti, di istituto tecnico e di liceo scientifico, caratterizzati dalla finalità comune di trasmettere un’approfondita formazione tecnico-scientifica e umanistica, in linea con le indicazioni dell’Unione Europea.
Il percorso di istituto tecnico del settore tecnologico è articolato in tre indirizzi, frutto della tradizione formativa dell’istituto: Chimica, materiali e biotecnologie, con le due articolazioni di “Chimica e materiali” e “Biotecnologie ambientali”; Sistema moda, che comprende come articolazione “Disegno per Tessuti”, ossia un corso innovativo di disegnatore creativo per tessuti unico in Italia; Grafica e Comunicazione.
Il percorso liceale comprende il Liceo Scientifico, a termine nell’a.s. 2018/2019 , ed il Liceo Scientifico delle scienze applicate.
L’istituto, da sempre legato ai settori produttivi del territorio, offre servizi di istruzione, formazione ed orientamento realizzati attraverso percorsi che favoriscono il consolidamento di competenze culturali e metodologiche e sviluppano competenze specifiche nell’area scientifica e tecnologica. Tutte le discipline, inoltre, contribuiscono alla promozione delle competenze trasversali di cittadinanza attiva e di apprendimento permanente, cruciali nella società moderna, complessa ed in continua evoluzione. I profili sono infatti finalizzati alla crescita personale, educativa, culturale e professionale degli studenti in modo che essi siano in grado di affrontare le situazioni problematiche in modo autonomo, creativo ed operativo, di inserirsi attivamente nella vita sociale e di pianificare il proprio progetto di vita, o attraverso un rapido inserimento nel mondo del lavoro nell’ambito delle professioni tecniche, o attraverso l’accesso all’università o all’istruzione e formazione tecnica superiore. Per realizzare questa missione l’istituto si fa promotore di una rete di relazioni diffusa sul territorio, tesa a coinvolgere gli studenti e le famiglie, anche attraverso l’azione del Comitato Genitori, le altre istituzioni scolastiche, le Università, gli enti locali e le associazioni di categoria, valorizzando in particolare l’apporto del Comitato Tecnico Scientifico, della Fondazione Setificio e dell’Associazione Ex-Allievi.
Di particolare rilievo risultano quindi i momenti utili per la condivisione dei principi educativi dell’istituto; assemblee e consigli di classe con studenti e genitori vengono considerati qualificanti per la vita scolastica, così come è indispensabile, per un Istituto tradizionalmente legato al territorio comasco, il continuo confronto con il Comitato tecnico Scientifico e il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Setificio. L’apertura dell’Istituto, garantita quotidianamente da mattino a sera, permette di fare della scuola il luogo privilegiato dell’incontro per studenti e genitori, ai quali è garantita la fruizione degli spazi, la possibilità di diffondere informazioni e comunicazioni all’interno dell’istituto, di riunirsi, di organizzare conferenze o incontri.
Annualmente il Consiglio di Istituto concede anche a richiesta, in orario extrascolastico, l’uso degli spazi della scuola ad Associazioni o Enti, garantendo alla scuola un ruolo centrale nella formazione e nella vita sociale comasca.

 

 

 

 

cate.

L’Istituto organizza anche corsi serali della specializzazione di tessitura. La scuola ha da sempre stretti legami con il tessuto produttivo dell’area comasca: l’85% degli alunni del triennio svolge attività di stage o alternanza scuola – lavoro presso le aziende del territorio.

Gli studenti partecipano inoltre a progetti internazionali, organizzati con il contributo dell’UE (Comenius) o di agenzie internazionali (British Council) e a concorso dell’area tessile e chimico – tes sile organizzati da istituzioni o aziende del territorio (camera di Commercio, Fondazione Ratti, Epson, ISAL..) con risultati considerevoli e apprezzamenti . Vengono attuati anche progetti di collaborazione con CFP del territorio e con le Università. In pa rticolare è in atto un progetto con la facoltà di design del Politecnico di Milano sulle tecniche di stampa digitale.